India – Il nostro agire e il nostro sguardo

Renzo Andrich intervista Rozelle Rebello (Mumbai)

Rozelle. Sono Rozelle Rebello, da Mumbai, in India. Anche se ho abilità differenti, Sono stata amata e accettata dalla mia famiglia. All’età di 13 anni Mi hanno sottoposto a un intervento chirurgico alle gambe che purtroppo mi ha lasciato la gamba sinistra non del tutto funzionale, limitando così ulteriormente la mia mobilità. Ho perso mio padre nel 2018, ma questo non mi ha scoraggiato dal perseguire le mie aspirazioni nella poesia e nella creazione di braccialetti artigianali.

Renzo. Rozelle, dalla tua esperienza capisco che per te è stato molto importante avere una famiglia che ti ha sostenuto e una rete di grandi amici. Tuttavia, la società ha ancora molte barriere. Qual è il tuo messaggio al riguardo?

Rozelle. Renzo, grazie per la tua domanda. Vorrei rispondere con una breve poesia che ho scritto di recente:

Attraverso il nostro agire e il nostro sguardo sulle cose,
capiamo che una società inclusiva è a portata di mano.
Deve cambiare una mentalità basata su stereotipi,
per poter sperare in un ambiente accessibile.
Come cittadini nel mondo, le nostre voci di inclusività
e accessibilità per tutti devono essere ascoltate.